Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Pubblicato da Giuseppe Luscia

Ve lo dirò con un fine francesismo: mi sono rotto le palle!!!

Da quando ho iniziato ad occuparmi di cani con Dog's Soul ho preso contatto con un mondo in cui la passione e la dedizione di chi ci opera è davvero inarrivabile.

Una passione molto spesso sincera e genuina.

Educatori, allevatori e proprietari sembrano tutti, ma proprio tutti, rapiti dal fuoco sacro che tutto risolve.

Siamo tutti buoni fra di noi in cinofilia, tutti moooolto buoni. Fatte le dovute eccezioni, picchiatori di professione e canari di bassa lega che, a mio avviso, sono solo le scorie di una brutta malattia, sembra di essere nel Giardino Incantato.

Ohhhh cielo quanto ci vogliamo bene!!!!

Punto.

Ma fino a che punto siamo buoni?

Beh è ovvio, siamo buoni finché non vediamo un altro che fa le stesse nostre cose ma un pochino meglio.

In quel caso l'Ira Funesta si impossessa del dolce agnellino e lo trasforma nel T-Rex di “Ryu il ragazzo delle caverne”.

E Dio non voglia che facendo bene le cose tu ti azzardi a guadagnare dei soldi...

GUAI A TE!!!!!!

Scatta all'istante la reprimenda e il richiamo a quanto Gandhi e Madre Teresa fossero più buoni di te.

Ma porcaccia la miseria (o porco cazzo come direbbe nonno Raimondo) mi volete spiegare perché se uno fa le cose bene e prova a mettere un po' di professionalità in questo lavoro dovrebbe vergognarsi di guadagnare dei soldi?

Io mi incazzo per i pochi soldi rubati alla gente dai millantatori dell'ultima ora, dai 'so tutto' in una settimana, da chi pensa di essere arrivato il giorno dopo essere partito.

I soldi guadagnati da quelli bravi, fossero anche tanti o tantissimi, non solo non mi fanno arrabbiare ma mi fanno pure piacere.

Cerchiamo di prenderli ad esempio certi casi, perdinci!!!

Sapete perché la società fa così fatica a riconoscere professionalità agli educatori cinofili? Perché facciamo ridere porca miseria. Un branco di comari di paese mestruate potrebbe fare di meglio. “E quello a fatto questo per farmi un dispetto”, “ E questo non è abbastanza buono perché guadagna troppo”.

Ma fatemi il piacere...

Impariamo a confrontarci con i feedback che ci arrivano dai clienti in maniera seria e professionale, noi per primi.

Sapete perché in Thinkdog i corsi sono sempre tutti esauriti?

Perché in Thinkdog si lavora meglio. Punto!

Sapete perché i corsi di Thinkdog costano quello che costano?

Perché valgono quei soldi. Punto!

Sapete quanto ho pagato io la mia formazione in Thinkdog?

NON ME LO RICORDO NEMMENO, nonostante mi sia dovuto comprare la televisione a rate quell'anno.

E che il Dio dei cani vi salvi se mi sento dire ancora che per avere una sana passione per i cani, per migliorare la vita dei cani in canile o per vivere come una missione la promozione della relazione con gli animali bisogna essere poveri e rifiutarsi di guadagnare.

Faccio le cose bene, guadagno dei soldi lavorando con i cani e le giornate e le nottate che passo lavorando per i canili le faccio rigorosamente gratis.

Lavoro e faccio il volontario.

Ne più ne meno di tanti altri.

Scusate ma adesso devo andare a sgridare il mio idraulico perché guadagna dei soldi tutte le volte che mi perde un rubinetto ma non ha mai fatto uno sciopero della fame per una causa giusta

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post